Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Travaglio’

Quand’è che una persona rischia di alzarsi la mattina e di non riuscire più a guardarsi allo specchio? Dov’è quel limite che, se oltrepassato, ci fa dimenticare cosa siamo veramente? Quand’è che quella persona che ci ha permesso di arrivare con soddisfazione ad un certo “prestigio” muore, e per rimpiazzarla facciamo crescere la nostra parte più debole e dipendente nei confronti degli altri?

Stavo guardando l’intervista di Fabio Fazio a Marco Travaglio e ho notato come, per tutta la durata dell’intervista, Fazio (certamente non un cuor di leone) prendesse le distanze dalle cose che diceva Travaglio.

Certo, è un suo diritto non essere d’accordo con qualcuno, ma le sue scuse sono state un puro e semplice inchino. Sfilandosi le vertebre che gli avrebbero permesso di dire anche in sottovoce, ma comunque in tono deciso un NO, ha accettato di chinare il capo dichiarando amore eterno alla corda che lo rende schiavo.

Read Full Post »

Il nuovo governo ha preso le redini del paese, ora siamo pronti a farci portare verso la luce. Non parlo del tunnel di luce che collega la terra con il paradiso, ne intendevo la luce che ha illuminato innumerevoli menti nel XVIII secolo. La luce a cui volevo far riferimento è più simile a quella vista in molti film polizieschi, cioè, quella della sala degli interrogatori.

Da pochi giorni si è instaurato il governo e quelle minacce di repressione nei confronti dei giornalisti scomodi, fatte durante la campagna elettorale, stanno già diventando una realtà (vedi precedente post di white-rabbit). È solo questione di tempo e tutto quello che Berlusconi ha promesso/minacciato verrà attuato per la gioia di tutti coloro che al suo seguito non perdono occasione per dimostrare il proprio servilismo.

Ho come l’impressione che ci troviamo su di una barca senza remi condotta al largo da degli squali, i quali ci rassicurano che sanno cosa è meglio per noi e questo mentre si affilano i denti.

Voltaire disse:
“Disapprovo quello che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo.”

Read Full Post »

Secondo la valutazione del presidente Rai «Michele Santoro ha di nuovo messo il servizio pubblico radiotelevisivo a disposizione di Beppe Grillo; il quale, dagli schermi della Rai ha rivolto insulti inconcepibili e privi di qualunque giustificazione al presidente della Repubblica. Fonte

Ma guardiamo bene il dibattito finale tra Travaglio e Sgarbi, chi è quello che regala insulti? quello che s’arrabbia e non fa parlare civilmente gli altri?

Anche se in un programma fosse stato messo a disposizione il servizio radiotelevisivo a Grillo (comico) dove sarebbe l’errore? visto che i restanti giorni a tutte le ore il servizio radiotelevisivo è a disposizione di colui che avete votato tutti in coro?

L’unico programma serio rimasto in una televisione monopolistica dell’informazione e vanno anche a criticarlo? mettetevi apposto dai!

..Un white-rabbit che non sà dove andremo a finire..

Read Full Post »