Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘governo’

L’ossessione della sorveglianza si sta diffondendo a macchia d’olio. Governi ed imprese registrano, sorvegliano e controllano i nostri comportamenti sempre piu’ strettamente.

Non importa quello che facciamo, a chi telefoniamo e con chi parliamo, di chi siamo amici, quali sono i nostri interessi ed a quali associazioni partecipiamo – i “Grandi Fratelli” nei governi ed i “piccoli fratelli” nelle aziende conoscono tutto questo sempre piu’ approfonditamente.

L’11 Ottobre 2008, si terrà la giornata Europea Libertà non paura. Una manifestazione a livello Europeo congiunta per combattere il Grande Fratello che ogni giorno invade le nostre vite privandoci della nostra privacy.

Se anche voi, come noi, non condividete questa continua raccolta di informazioni personali da parte di Governo ed Imprese, se anche voi vi sentite “spiati”, manifestate, l’11 Ottobre a Roma.

Alcuni link utili:

  1. http://wiki.vorratsdatenspeicherung.de/Freedom_Not_Fear_2008/Rome/Call
  2. http://wiki.vorratsdatenspeicherung.de/Freedom_Not_Fear_2008

Partecipate numerosi e riprendiamoci la nostra libertà o sarà sempre peggio.

Read Full Post »

Sembra sia periodo di miracoli. Tutti ad osannare le fatiche dell’uomo dai tacchi alti. Nei primi cento giorni è riuscito Lui e solo Lui, l’altissimo, a minacciare che avrebbe bloccato i processi per un anno a meno che non gli avessero fatto passare l’immunità (interpretazione dell’autore).

Mentre la vile opposizione esultava per aver trovato un accordo con Sir Cribbio per non fare la “blocca processi”, gli ha “concesso” la creazione dei Fantastici4 attraverso la legge sull’immunità.

Mentre i cittadini sono Alla ricerca di sicurezza, l’uomo dai mille volti decide di mettere l’esercito affiancato alle varie forze dell’ordine, le quali hanno ricevuto tagli dei finanziamenti da parte del governo. Governo composto tra i migliori elementi disponibili sul mercato. Vi sembra normale che dei delinquenti tolgano finanziamenti alle forze dell’ordine? In tutta sincerità a me si.

Mentre spacciano come soluzione a tutto il federalismo, tolgono l’ICI che a pensarci bene era l’unica tassa di stampo federalista che esistesse, visto che i tributi andavano direttamente al comune di appartenenza. Giusto per intenderci fino in fondo: l’ICI per la prima casa era già stato notevolmente abbassato dal precedente governo e come se non bastasse il nuovo governo ha promesso ai vari comuni dei rimborsi per il mancato introito dell’ICI.

Nel caso in cui qualcuno mi facesse notare che però almeno la spazzatura da Napoli è sparita, posso solamente dire che è vero e che solamente Lui sarebbe stato in grado di fare una cosa simile visto che è l’unico ad avere certi agganci (deduzione dell’autore derivante dal passato accertato di Mr. Tappo).

Il più grande illusionista/statista che potessimo desiderare.

P.S.: Ottobre è vicino.

Read Full Post »

Ma non avevano tolto i costi di ricarica?!

Nuovo Governo colpisce ancora?

Read Full Post »

Riporto anch’io questo articolo, in modo tale che anche i due lettori che seguono questo blog possano essere direttamente informati su ciò che realmente è accaduto ormai ben sette anni fà. Istanti, attimi che non avranno mai giustizia.

Da allora politici che non avrebbero mai descritto se stessi come i fascisti hanno consentito intercettazioni telefoniche di massa e la sorveglianza della posta elettronica, la detenzione senza processo, la tortura sistematica, la sparizione dei detenuti, un numero illimitato di arresti domiciliari e le uccisioni mirate di indagati, mentre la procedura di estradizione è stata sostituita dalla extraordinary rendition. Questo non è il fascismo di dittatori militari con la bava alla bocca. È il pragmatismo di politici esperti. Ma il risultato appare molto simile. Genova ci dice che quando lo Stato si sente minacciato, il diritto legale può essere sospeso. Ovunque.

Continua

I miei più sentiti ringraziamenti per aver tradotto l’articolo, così che possiamo anche noi apprendere ed informarci su ciò che realmente è accaduto. Senza doverci sorbire le migliaia di parole spese per coprire tutto.

Read Full Post »

Il popolo non è pronto per sentire la verità, il popolo è felice di restare nell’ignoranza e credere in ciò che i politici vogliono fargli credere tramite la televisione e cioè che l’Italia è un Paese ricco e bello, prospero con soldi in abbondanza per tutti.

A proposito: avete visto il tg? wow Briatore si sposa, scuolazoo.it che figata ci sono i video delle ragazze che si spogliano in classe – spero siano maggiorenni altrimenti c’è il rischio di detenzione di materiale pedo pornografico – bello bello è proprio quello che gli italiani vogliono vedere. E dietro? dietro l’Italia va a rotoli, ma chi se ne frega.

Read Full Post »

[…]Tutti gli uomini sono creati eguali; che essi sono dal Creatore dotati di certi inalienabili diritti, che tra questi diritti sono la Vita, la Libertà, e il perseguimento della Felicità; che per garantire questi diritti sono istituiti tra gli uomini governi che derivano i loro giusti poteri dal consenso dei governati; che ogni qualvolta una qualsiasi forma di governo tende a negare questi fini, il popolo ha diritto di mutarla o abolirla e di istituire un nuovo governo fondato su tali principi e di organizzarne i poteri nella forma che sembri al popolo meglio atta a procurare la sua Sicurezza e la sua Felicità. […]

Quando una lunga serie di abusi e di malversazioni, volti invariabilmente a perseguire lo stesso obiettivo, rivela il disegno di ridurre gli uomini all’assolutismo, allora è loro diritto, è loro dovere rovesciare un siffatto governo e provvedere nuove garanzie alla loro sicurezza per l’avvenire. […]

Dichiarazione d’Indipendenza, In Congresso, 4 luglio 1776

Read Full Post »

Il nuovo governo ha preso le redini del paese, ora siamo pronti a farci portare verso la luce. Non parlo del tunnel di luce che collega la terra con il paradiso, ne intendevo la luce che ha illuminato innumerevoli menti nel XVIII secolo. La luce a cui volevo far riferimento è più simile a quella vista in molti film polizieschi, cioè, quella della sala degli interrogatori.

Da pochi giorni si è instaurato il governo e quelle minacce di repressione nei confronti dei giornalisti scomodi, fatte durante la campagna elettorale, stanno già diventando una realtà (vedi precedente post di white-rabbit). È solo questione di tempo e tutto quello che Berlusconi ha promesso/minacciato verrà attuato per la gioia di tutti coloro che al suo seguito non perdono occasione per dimostrare il proprio servilismo.

Ho come l’impressione che ci troviamo su di una barca senza remi condotta al largo da degli squali, i quali ci rassicurano che sanno cosa è meglio per noi e questo mentre si affilano i denti.

Voltaire disse:
“Disapprovo quello che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo.”

Read Full Post »

« Newer Posts