Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘elezioni’

Facciamo due conti:
Percentuale votanti: 66.4% –> 100-66.4=33.6% non votanti
percentuale elezioni precedenti: 72.4% –> 27.6% non votanti

E già qui siamo ad un +6%

Lega Nord: 35,2% dei votanti –> 23.3% sul totale
Il popolo della libertà: 24,7% dei votanti–> 15.4% sul totale
Partito Democratico 20,3% dei votanti–> 13.4% sul totale

La vittoria è schiacciante: con un +10% sul primo partito che si è presentato alle elezioni gli astensionisti vincono!

Chissà se almeno così si accorgono che la gente è stufa di questa politica, e che è ora di cambiare, radicalmente però!

Read Full Post »

E’ sempre bello leggere qualche notizia, specialmente se tratta di politica, vista da un ottica diversa dalla nostra. E’ per questo che oggi voglio segnalare questo sito in cui un gruppo di volonterosi traduce articoli di giornali stranieri che trattano argomenti riguardanti la nostra amata Italia. E’ anche un modo per aggirare la censura Berlusconiana applicata a Stampa e Televisione, per avere una visione più nitida di ciò che succede attorno a noi.

Ve ne segnalo giusto un paio che hanno colto la mia attenzione, a voi la voglia e saggezza di leggerne altri… (-:

Sembra quasi che nel resto d’Europa e nel resto del Mondo abbiano capito che uomo abbiamo al Governo, mentre la maggioranza degli Italiani deve ancora capirlo e continua a farsi prendere in giro… Molto probabilmente fra poco faranno una legge per impedirci di leggere certe cose sul web.. E molto probabilmente ingabbieranno tutti i poveri innocenti che traducono articoli “scandalosi” da giornali “scandalosi” stranieri!!

Baci & Abbracci, Bianconiglio

Read Full Post »

C’era una volta una persona di nome Cesare Previti. Questa persona è stata condannata per aver corrotto un giudice allo scopo di favorire il suo cliente: Silvio Berlusconi. Berlusconi da quella esperienza deve aver imparato molto visto che ultimamente ci è ricaduto. Infatti, ora è il tempo di Mills che ha ricevuto 600mila dollari (da Berlusconi) per testimoniare il falso in un processo.

Fossi avvocato ci penserei due volte prima di mettermi a lavorare per Berlusconi. Sembra davvero di essere in un mondo capovolto, dove vanno in galera gli avvocati e non i clienti.

Nel video qui sotto si ha la possibilità di vedere la reazione di alcuni parlamentari messi difronte al fatto. So che sarebbe corretto e giusto l’espulsione di Berlusconi dal governo, mi chiedo se anche tutti coloro che presentino esplicitamente una moralità così infima debbano avere l’onore di sedere su quelle poltrone. Mi tornano alla mente le parole di Woody Allen: “I politici hanno un’etica. Tutta loro. Una tacca più sotto di quella di un maniaco sessuale.”

È null altro che un circo nel quale si cerca di nascondere ciò che è sotto gli occhi di tutti. Vedo un’accusa e vedo i sostenitori dell’accusato trincerarsi dietro vane parole per ottenebrare le responsabilità di un capo di governo.

Qui non manca solo il bene per il prossimo o l’onestà, manca la sincerità nei loro stessi confronti. Chi si nasconde dietro alla speranza di non essere scoperto non lo posso definire una persona responsabilizzata, ma solamente responsabile di tutte le sciocchezze che dice e di tutti i soprusi che ha procurato.

Delle volte mi sembra di essere in una bolla di sapone, dove tutta la merda che cade passa attraverso la superfice e magicamente diventa pulita, candida. Fortunatamente come simili schifezze riescano ad entrare nella bolla, pure io ogni tanto riesco a mettere fuori il capo e vedere come stanno le cose. Dovreste provare anche voi, potreste trovare cose come queste:

..semplicemente giornalisti che fanno delle domande. Spero arrivi al più presto quel giorno in cui la pressione di simili deiezioni faccia scoppiare la mia e tutte le altre bolle di sapone.

Sta diventando semplice vedere se un giornalista sta facendo il suo lavoro, lo si capisce dall’espressione degli interessati. Ora riguardate il video precedente e provate a leggere nella mente di Berlusconi. Questa è la scaletta che ho fatto io:

Tempo

Pensiero

0:00

Guardian?! Un giornalista straniero! Questo può essere capace di far domande CRIBBIO!!

0:12

Ecco! Lo sapevo!

0:33

Non dire che son brutto e cattivo, non dire che son brutto e cattivo..

0:41

Bravo Gordon, per un attimo pensavo che non fossimo più amici.

0:42

Tutti voi stronzi: non provate più a far domande che vi compro i canali televisivi e vi faccio licenziare!

Sul sito Il sole 24 ore, c’è un articolo nel quale sono riportati alcune frasi tratte da giornali stranieri. Una cosa che mi ha un po’ amareggiato è una frase del New York Times: “Più Berlusconi volge il sistema a suo vantaggio, più gli italiani sembrano ammirarlo”. Ecco, gradirei che in futuro invece di scrivere “più gli italiani” mettessero al posto di “gli” la parola “alcuni” o “quasi tutti”, oppure specificare che si tratta della parte di popolazione che non è in grado di leggere e scrivere.

Read Full Post »

Avete visto chi ha ha vinto? Ci sono già i risultati!

… chi se ne frega aggiungo! Pensate che un politico possa cambiare la vita a noi poveri cittadini/elettori? No! Non cambierà niente come al solito, ci sarà una banda di ladri al governo (come sempre) pronti per combattere le LORO battaglie, non le nostre! Sì perché staranno attenti come al solito a non ridursi lo stipendio, a darsi ancora più privilegi, eccetera eccetera.

E dopo questo governo l’Italia pecorona dirà: “Non siamo soddisfatti” e darà fiducia all’altra sponda, in un rincorrersi e susseguirsi di governi che a detta di tutti ereditano una pesante eredità, dovranno rimettere in moto il paese, cercheranno di fare il possibile sempre ricordando che il precedente governo ha lasciato un Italia allo sfascio…

Che dire? Cosa possiamo fare? Basterà andare al solito V-day di Grillo, che non dirà niente di più di quello che già sappiamo?Sì, bello manifestare conto la politica, ma servono fatti non parole!

Tenetevi pronti per la rivolta, perché quella sarebbe l’unica prospettiva per salvare VERAMENTE questo paese!

Read Full Post »

Segnalo questa iniziativa che trovo molto interessante e degna di sostegno.

Abbiamo seguito con curiosità e interesse la campagna elettorale per le elezioni politiche del 13 e 14 Aprile 2008, ma abbiamo sentito parlare molto poco dei temi a noi cari, cioè il software libero e la difesa delle libertà digitali.
A pochi giorni dalle prossime consultazioni, abbiamo quindi deciso di avviare due iniziative parallele. Continua

Read Full Post »