Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘amperini’

London 2010

London stiamo per arrivare.. 🙂

London we are coming.. 🙂

Read Full Post »

Ma perché se io cerco Amperini su google non mi compare il blog nemmeno in quarta pagina?! Eppure a voi compare come secondo / terzo risultato no? Fino all’altro giorno anche a me.. What the fuck!!

Read Full Post »

Siamo tutti pronti, carichi per la serata, ma alla domanda: “Chi esce stasera?” ci aspetta una brutta sorpresa.

[18:11:12] UnclePol dice:
io non vengo

[18:12:04] UnclePol dice:
devo andare in borgo venezia alle otto e mezza, sentirei molto volentieri quel gruppo ma sono dall’altra parte dell’universo conosciuto

Molto premurosi e fortemente provati dal fatto che non potesse uscire con noi, perchè troppo distante, abbiamo subito ribadito:

[18:12:24] P3go83 dice:
non abbiamo detto che andiamo

[18:12:27] white – rabbit dice:
Bhe ma mica andiamo a sentire gli 883

aspettandoci in questo caso una risposta positiva, ora eravamo a pochi km di distanza gli uni dagli altri. Ed invece ecco che arriva la mazzata, sento ancora male!

[18:12:55] UnclePol dice:
non mi importa, non avevo intenzione di unirmi a voi

:-O

abbiamo detto giusto qualche frase per sdrammatizzare la situazione:

[18:13:15] P3go83 dice:
w la sincerità

[18:13:21] Deuspico dice:
quando si vuol parlar chiaro..hehehe

Ci manchi Paolo! Non ci trattare così!

Read Full Post »

Vota Alessandro Bottoni / Sinistra e libertà

PartitoP


Nato a: Novara, nel 1961

E’ un consulente informatico attivo da diversi anni nella difesa dei cosiddetti “diritti digitali” dei cittadini, a partire dal diritto alla riservatezza delle comunicazioni e dal diritto all’accesso ad Internet. Alessandro è il classico hacker: chimico di formazione, ha imparato a programmare e ad amministrare sistemi da solo. Ha alle spalle una lunga carriera lavorativa vissuta in parte come dipendente, anche in aziende di livello internazionale, ed in parte come lavoratore autonomo. Alessandro vive da sempre a Ferrara. Dal 1999 è felicemente sposato con Silvana e non ha figli. Al centro del suo programma politico c’è una proposta di riforma della legge sul diritto d’autore. [Fonte]

E mi raccomando, cosa essenziale, andate a votare anche – soprattutto –  il 21 Giugno! per il referendum sulla riforma della Legge Elettorale e sull’abolizione delle candidature multiple.

Read Full Post »

WIFISerata tranquilla ieri sera per me e white-rabbit: birretta in birreria e poi giretto in città per un altra birretta e un kebab

Per la seconda birretta decidiamo di andare nel locale più vicino al nostro kebabbaro di fiducia…

Come da manuale, wr prende in mano il suo nokia e guarda se ci sono connessioni wireless disponibili e… sorpresa! Una bella rete chiamata “NETGEAR” libera!

Il primo pensiero di entrambi è stato questo: “Se non si sono presi la briga di cambiare il nome alla rete di sicuro non avranno cambiato le credenziali d’accesso alle impostazioni del router!”.

Dopo aver verificato che le classiche admin/password erano sufficienti per accedere, contenti come dei bambini davanti ad una coppa gelato, ci apprestiamo quindi, da bravi aspiranti hacker a manomettere un po’ di configurazioni…

Primo passo: verificare il modello del router: un classico DG834G, come quello che abbiamo noi, un router/modem adsl che quelli della Netgear devono aver venduto come il pane almeno qui in Italia (conosco almeno 5 persone che ne hanno uno) nonostante l’assenza del pulsante on/off.

Dopo aver riavviato il router,  così, in simpatia, giusto per rompere i coglioni se qualcuno stava scaricando qualcosa, ci accorgiamo che la musica nel locale si spegne: vuoi vedere che… Notiamo quindi un cameriere preoccupato che smanetta sul pc dietro al bancone per cercare di farla ripartire, e non riuscendoci domanda se gli avventori seduti ad un tavolino col loro netbook riescono a collegarsi, mentre noi assumiamo un’aria da angioletti facendo finta di niente. Al secondo riavvio del router la musica riparte: fiuuuu!

A questo punto, stanchi di continuare a reinserire username e password (mica semplice su un cellulare!), decidiamo di resettare la password in modo da poter accedere indisturbati senza far troppa fatica.

Dopo aver aggiunto alcuni filtri su siti che ci stanno sulle balle tipo facebook, twitter, apple, microsoft ecc., non riuscendo a far redirezionare sul nostro blog o da qualche altra parte il traffico, non riuscendo ad impostare dns alternativi, dopo aver attivato la possibilità di configurare il router da remoto, stanchi ma soddisfatti del lavoro compiuto ma soprattutto affamati (c’era un kebab che ci stava aspettando!) decidiamo di levare il disturbo.

Troppo buoni per esere dei cracker, troppo disonesti per essere degli hacker: sì insomma, nè carne nè pesce!

Read Full Post »

È parecchio in effetti che non scrivo nulla, quasi due mesi. Una situazione che, volendo, poteva prolungarsi ancora per molto, ma non potevo ignorare le centinaia di e-mail immaginarie che mi chiedevano di tornare a scrivere qualcosa.

Mi stringono veramente il cuore tutte quelle suppliche:”Ti prego Deuspico, torna a scrivere. Ho bisogno di leggere i tuoi pensieri le tue opinioni. Se non vuoi farlo per me fallo almeno per il bene dell’umanità!”

Cari fans immaginari, non disperate: Sono ancora qui in mezzo a voi!!

In questo lasso di tempo son successe parecchie cose che hanno sconvolto i precedenti assetti giornalieri. Ora ho rilassato il cervello a sufficienza per poter tornare ad occuparmi anche di scrivere con la mia infinita grazia ed acume su questo blog!

Per un lettore che capita qui per la prima volta e legge le “quattro” righe qui sopra, potranno sembragli esagerati i termini utilizzati, ma a mio favore posso portare tutte le testimonianze immaginarie dei miei sostenitori.

Perciò: aspettativi altri post nei prossimi giorni. Ecco, magari non domani o dopo domani, ma di sicuro non farò passare altri due mesi 🙂

Read Full Post »

Notizia ormai di ieri: in Lombardia è stata emanata la cosiddetta legge anti-kebab (fonte).

Con questa legge si impone a tutti i take-away di chiudere all’una di notte, ma soprattutto si vuole impedire di mangiare fuori dai locali, sui maciapiedi.

Noi vogliamo dire di no a questa legge!

Perché il nostro kebabbaro di fiducia ci rispetta (ha imparato i nostri nomi ormai, ha imparato cosa vogliamo nei panini e a volte ci offre anche una birretta…) e noi dobbiamo rispettare lui!

Dovremmo indire una petizione: unitevi a noi e scrivete qui sotto la vostra disapprovazione!

Read Full Post »

Older Posts »